I profumi delle resine aromatiche

Incense

Le resine aromatiche sono delle sostanze nobili che hanno la funzione di proteggere l’albero dall’aggressione dei virus, dei funghi e degli insetti.

La gomma resina è presente in piccola quantità nell’albero ma la sua impronta olfattiva pervade l’intera pianta dalle radici al seme perché ne è “l’anima” e perciò aiuta l’uomo a ritrovare ciò che unifica la sua dimensione fisica, mentale ed emozionale.

Le nobili qualità delle gomme resine hanno permesso agli uomini, sin dall’antichità, di curarsi e di proteggersi contro le malattie e le aggressioni sia fisiche sia psichiche.

L’archetipo delle resine è l’incenso, chiamato Olibano, dall’arabo Al-Lubaan. L’albero del deserto che lo produce è curato e protetto da migliaia d’anni dai beduini, come un gregge di capre o di cammelli: gli animali danno il latte, l’albero, le “lacrime bianche” che scolano dalle piccole ferite inflitte sui rami e sul tronco.

L’albero dell’Incenso produce la resina per cicatrizzare e chiudere le sue ferite e l’essenza d’incenso è un potente cicatrizzante per le ferite del corpo.

La resina d’incenso è tuttora una merce preziosa sui mercati della penisola arabica dove, oltre ad essere bruciata insieme con una varietà di resine, viene anche masticata come chewing-gum e bevuta in decotto per curare i disturbi gastrici e le malattie infettive.

L’aroma delle resine evoca il mistero del sacro e l’autorità spirituale. Indossato come profumo comunica l’immagine di una serietà quasi ecclesiastica. E’ capace di infondere soggezione e rispetto ed è certamente adatto ai dirigenti e ai leaders, che potranno completarlo con note legnose e muschiate evocatrici di solidità e tenacia, come il muschio di quercia.

Per assaggiare i profumi delle resine, vedi la Profumoterapia.

I profumi dell’anima con la Cannella: Legno di Nave, Tè delle isole, Arabia