Aromaterapia: il mal di denti

Scaricate il Corso gratuito di aromaterapia

Uno dei più frequenti  problemi per i quali la gente di Timbuktu veniva da me a farsi curare è il mal di denti.
Sembra un problema secondario, anche se fa molto male, ma non è così. 
Un mal di denti può degenerare in una grave infezione, quando è venuto a trovarmi, Ibrahim era così da 5 mesi.

Tutti gli antibiotici dell’ospedale non sono riusciti a risolvere il suo grave problema.

Del pus esce dal suo collo in continuazione, come una fonte inesauribile.

A Timbuktu il dentista è un lusso inabbordabile per quasi tutti. Questo fatto, congiunto con la perdita delle tradizioni islamiche dell’igiene, tra le quali la pulizia dei denti con il bastoncino-spazzola cinque volte al giorno, ha causato un enorme problema di igiene orale con drammatici casi di infezioni e grandi sofferenze tra bambini ed adulti.

Eppure, la soluzione al dolore e all’infezione è piuttosto semplice con l’aromaterapia, una goccia di chiodi di garofano nella caria ha un immediato effetto analgesico e disinfettante. L’uso frequente dell’essenza è inoltre in grado di impedire le infezioni dei denti e anche di fermare la caria.

Il problema nel quale mi sono imbattuto subito è come mettere la goccia nel dente quando è sulla parte superiore della bocca, e come permettere al paziente di continuare il trattamento da solo per alcuni giorni.
Fare mettere la testa in giù alle persone non è pratico e trattare ogni persona in questo modo mi prende troppo tempo.

La soluzione è molto semplice. In una bottiglia vuota di bibita, mettere 50 ml di acqua e 9 gocce di olio essenziale di chiodi di garofano. Agitare energicamente e versare nel tappino della bottiglie il rimedio con il quale si farà il risciacquo di bocca, come un collutorio.

Nel caso specifico di Ibrahim, l’essenza di chiodi di garofano è stata usata in questo modo, lui non poteva neppure aprire la bocca e parlava con difficoltà quando è venuto, ma la grave infezione resistente agli antibiotici dell’ospedale è stata risolta grazie a l’anti Squali in uso esterno, sia puro, ad ogni sua visita quotidiana, che in olio d’oliva, che applicava da solo a casa.

Dopo una settimane ha preso l’anti squali anche in uso interno, 3 gocce su una zolletta di zucchero due volte al giorno. L’anti squali (lavanda, geranio, menta) è l’essenza disinfiammante per eccellenza. Penetra in profondità per cura infiammazioni e infezioni di tutti i tipi portando un sollievo immediato.

Dopo 10 giorni di aromaterapia, la gioia ritrovata.