L’ INIZIO

LA PRIMA COSA CHE ALLAH CREO’ FU LA LUCE E OSCURITÀ’, LE DIVISE E FECE DELL’OSCURITÀ’ UNA NOTTE BUIA E DELLA LUCE UN GIORNO LUCENTE. SEPARO’ IL CIELO DALLE ACQUE, SPIANO’ LA TERRA, MISE LE MONTAGNE, DISTRIBUÌ’ DI CHE NUTRIRSI E LA POPOLO’ DELLE CREATURE CHE VOLLE. POI POSE NEL CIELO INFERIORE IL SOLE, LA LUNA E LE STELLE. COMPLETO’ LA CREAZIONE IN 6 GIORNI, POI DISSE ALLA TERRA E AL CIELO: “VENITE ENTRAMBI DI VOSTRA VOLONTÀ’ O PER FORZA”.

ESSI RISPOSERO: “VENIAMO OBBEDIENTI”. ALLAH CREO’ ANCHE UNA SCHIERA DI ANGELI TRAENDOLI DALLA PROPRIA LUCE E CREO’ ALTRE CREATURE CHIAMATE GINN, CHE TRASSE DALLA FIAMMA DEL FUOCO.

I GINN ERANO COMANDATI DA IBLIS (COSI’ SI CHIAMAVA LO SHAITAN PRIMA DI ESSERE CACCIATO DAL PARADISO) ANCHE LUI FATTO DI FUOCO, ED ERA AL SERVIZIO DI ALLAH CHE GLI AFFIDO’ IL GOVERNO DEI CIELI CHE AVEVA CREATO. IBLIS NON SI ERA MAI RIBELLATO AD ALLAH MA QUANDO I GINN VENNERO SULLA TERRA SE NE IMPADRONIRONO, SI RIBELLARONO AD ALLAH E FECERO IL MALE.

ALLAH ORDINO’ A IBLIS DI ANDARE SULLA TERRA PER LIBERARLA DAI GINN, COSI’ IBLIS LI MISE IN FUGA, COSTRINGENDOLI A RIFUGIARSI NELLE ISOLE, NEI MARI E SULLE CIME DELLE MONTAGNE. CON LA SUA VITTORIA EBBE LA SOVRANITÀ’ DEL MONDO.

NEL CUORE DI IBLIS APPARVE ORGOGLIO E SUPERBIA COSI’ DISSE: ”CHI E’ SIMILE A ME? HO SERVITO ALLAH PER TRECENTO ANNI IN CIELO E MAI MI SONO RIBELLATO. ORA SONO SCESO SULLA TERRA, HO MESSO IN FUGA I GINN ED IL DOMINIO DI ESSA MI APPARTIENE”.

ALLAH SAPEVA CHE ORGOGLIO E SUPERBIA ERANO NEL CUORE DI IBLIS, E DISSE AGLI ANGELI: ”PORRO’ UN MIO RAPPRESENTANTE SELLA TERRA” E GLI ANGELI DISSERO: ”METTERAI SU DI ESSA QUALCUNO CHE VI SPARGERÀ’ CORRUZIONE E VI VERSERÀ’ IL SANGUE, MENTRE NOI TI GLORIFICHIAMO LODANDOTI E TI SANTIFICHIAMO?”, E ALLAH DISSE ”IN VERITÀ’ IO CONOSCO QUELLO CHE VOI NON CONOSCETE”.

 

< [previous] – [parent] – [next] >