PROFUMOTERAPIA

La nuova scienza per curare il corpo e l’anima

Un profumo per guarire

www.donnamoderna.com

La nuova frontiera del benessere si chiama profumoterapia. Una disciplina che aiuta a curare il corpo e la mente. Con gli odori della natura.

Il segreto per star bene? Basta andare a naso. Stress, ansia, attacchi di panico e molti altri disturbi possono essere curati con semplici profumi naturali. E’quanto emerge dagli studi dell’ultima frontiera del benessere: la profumoterapia. Una scienza che nasce da una costola della più nota aromaterapia, e che mescola l’antica tradizione orientale con recenti studi americani.

Curarsi è semplice. E’ sufficiente affidarsi all’istinto. E scegliere un profumo particolarmente gradevole, in base ai propri gusti personali. Gli stimoli olfattivi derivanti dalla fragranza prescelta aiuteranno l’organismo a ritrovare l’equilibrio fisiologico.

A dircelo sono alcune recenti ricerche. Che hanno dimostrato la stretta relazione fra odori e reazioni umane. Provando che è possibile migliorare la qualità del sonno e diminuire il livello di stress da lavoro affidandosi all’uso terapeutico di essenze naturali diffuse nell’ambiente. Una di queste ricerche, condotta dalla Small and Teste Research Fundation di Chicago e diretta dallo psichiatra e neurologo Alan Hirsch, ha inoltre rivelato che le sensazioni olfattive possono determinare, fra l’altro, la nostra percezione dello spazio. E ha individuato proprio nell’uso dei profumi il metodo migliore per la cura della claustrofobia, dell’agorafobia e di alcuni problemi di deambulazione.

Come funziona. Ce lo spiega Salam Dubrana, compositore-profumiere, che ha dedicato uno spazio web (www.profumoterapia.it) a questa nuova disciplina: “Gli stimoli olfattivi di particolari odori attivano alcune ghiandole del sistema endocrino, stimolandole a produrre particolari sostanze (dette neuro-chimici, come l’adrenalina e l’endorfina) che regolano il nostro equilibrio fisiologico. Dunque, un profumo particolarmente gradevole aiuterà a produrre quelle sostanze ormonali che il nostro organismo necessita, rimediando così agli eventuali scompensi”.

Fai da te. A differenza dell’aromaterapia, che richiede una profonda conoscenza ed esperienza, la profumoterapia non implica l’intervento di un medico. E richiede solo di affidarsi al proprio gusto. Il profumo può essere scelto anche in base al ricordo personale di piacevoli sensazioni legate al passato, facendo leva sulla memoria olfattiva. Secondo i risultati degli esperimenti condotti al Monelle Chemical Senses Center di Filadelfia, infatti, la nostra mente associa a ogni odore un’immagine emozionale. E quando l’odore viene risentito, il sistema endocrino si attiva per riprodurre lo stato d’animo che accompagnò quella fragranza nel passato. Restituendo così la stessa sensazione di benessere.

Non ci sono controindicazioni. Le fragranze possono essere usate in qualsiasi momento, sulla pelle o diffuse nell’ambiente. La profumoterapia è particolarmente raccomandata per tutti gli stati d’animo negativi, come l’insoddisfazione, la frustrazione, l’insicurezza di sé e l’aggressività. Inoltre, agendo sul sistema endocrino, le essenze a uso terapeutico si rivelano efficaci soprattutto nei disturbi femminili: durante il ciclo, la gravidanza, e l’allattamento. Ma attenzione: per ottenere risultati efficaci è necessario che i profumi siano completamente naturali, perché la forza curativa della pianta – avvisano gli esperti – non è presente nel suo surrogato chimico.