[vc_row][vc_column][vc_column_text]

Quando il nonno Daud Shah e sua moglie Badji Nassim erano venuti in Italia 6 anni fa per comprare da noi i profumi di lavanda, di pompelmo e di Ylang Ylang, avevo capito che Badji Nassim aveva un salone di estetica, una sorta di clinica del viso per le ricche signore della capitale.

Mi avevano accennato che curavano anche le donne povere gratuitamente ma oggi ho chiesto tante cose a Daud Shah a proposito del lavoro di sua moglie e sono rimasto meravigliato per quello che questi due amici fanno qui in Pakistan.

Badji Nassim ha una buona mano che ha il dono di guarire e conosce anche delle ricette a base di erbe e infine studia l’aromaterapia per curare con i profumi.

Molte ricche donne della città vengono da lei quando il loro viso invecchia o quando la loro pelle si ammala. Lei le riceve nel suo salone attiguo alla casa, le cura con le creme che fa preparare a casa dal suo marito e dai suoi due aiutanti (che sono il suo cuoco e l’autista).

Badji Nassim divide in tre parti uguali i soldi che le sue paziente gli pagano per le cure. Una parte per comprare le erbe e i prodotti con i quali fabbrica i suoi rimedi, una parte per le spese di casa e infine una parte che utilizzano per i poveri. Poiché c’e molto povertà in Pakistan le famiglie preferiscono spendere per mandare a scuola i figli maschi, pensando che questi troveranno un lavoro per guadagnare soldi mentre le femmine dovranno stare a casa per allattare i figli e per preparare da mangiare.

Daud Shah pensa che è molto importante che le femmine abbiano una buona educazione perché sono loro che educano i figli tutti i giorni e che gli insegnano ciò che è giusto e ciò che buono. I bambini i fatti fanno tante domande per capire tutto quello che non conoscono e le fanno sempre alla mamma perché lei è sempre presente mentre il babbo è al lavoro.

Così Badji Nassim e Daud Shah pagano le spese di educazione per le bambine povere fino al loro matrimonio. Quando sono brave a scuola le aiutano a proseguire nello studio fino all’educazione superiore. Comprano tutto il necessario e pagano la scuola, poi si informano bene come le loro ragazze vanno a scuola, se superano gli esami e quando sono cresciute e pronte per il matrimonio, i nostri due amichi comprano loro tutto il necessario di casa, il letto, i piatti e gli utensili di cucina, l’armadio ecc…

Badji Nassim e Daud Shah fanno questo da quindici anni e Mrs Nassim ha speso in questo modo più di due milioni e mezzo di rupie. Una somma enorme. Mr Daud Shah è molto fiero delle donne pakistane, il direttore della banca del Pakistan è una donna e un terzo del governo Pakistano sono donne, in tutti gli uffici pubblici le donne lavorano e in Pakistan sembra proprio che le donne hanno diritto a molto più rispetto che in Italia.

Oggi ho telefonato alla principessa Tehzib che è andata in pellegrinaggio a Pakpattan perché è una sufi, e mi ha detto che suo figlio era impegnato nel soccorso ai Cashmiri.

Suo figlio Salim mi ha fatto parlare al telefono con un signore che ha organizzato una squadra di studenti volontari per andare in montagna a prestare soccorso alla gente che ha subíto il terremoto. Ci siamo messi d’accordo per andare martedì o mercoledì con lui in modo che io possa vedere quale è la situazione e come possa aiutare con i soldi che ho portato.

[/vc_column_text][vc_column_text]

< [previous] – [parent] – [next] >

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column width=”1/4″][/vc_column][vc_column width=”1/2″][vc_gallery type=”flexslider_fade” interval=”3″ images=”55006,55008,55007″ onclick=”link_image” custom_links_target=”_self” img_size=”large”][/vc_column][vc_column width=”1/4″][/vc_column][/vc_row]