C’era un venditore di uccelli seduto sulla strada e mi sono fermato per fare una foto.

“Perchè questi uccellini sono in gabbia? Hanno forse rubato gioielli nelle case?”
No Signore, questi soni i Maina, gli uccelli che parlano. Gli insegniamo a rispondere quando qualcuno bussa alla porta, e strillano “Chi é?”. Li teniamo in casa nella gabbia così per avere una voce che ci fa compagnia.

Bimbe mie, prendete lezione dai poveri Maina e non strillate troppo forte che magari a parlare troppo si può finire in gabbia.

A stare zitti non si sbaglia mai.