[vc_row][vc_column][vc_column_text]

Il problema è che i poveri, che sono tanti, non hanno soldi per ricostruire la loro casa, e che non possono ricominciare a lavorare per guadagnarli finché non potranno vivere una vita normale in una casa vera.
Quindi milioni di persone si trovano nella situazione dei poveri senza tetto che abbiamo in Italia, senza casa non si trova lavoro e senza lavoro non si può pagare la casa.
Quando noi in Italia non abbiamo trovato una soluzione per i nostri pochi magliaia di senza tetto, immaginate cosa il governo Pakistano può fare per 3 milioni di persone.

Poi la gente ha paura adesso di ricostruire con dei sassi, perché hanno visto che crollano troppo facilmente, ma non sanno proprio che fare perché tutta questa gente che è accorsa per aiutare dall’estero e tutti questi ministri non hanno spiegato come contano fare per permettere a tutti di ricostruire le case.
Il bisogno più grande, più urgente e più importante per la gente adesso non è più il cibo, i vestiti, i medicinali o le tende, è la casa. Il Cashmir è al momento un immense campo profughi.

La soluzione è semplice, sono delle case tutte nuove inventate da Cigri.

Sono leggere, spaziose, confortevole, sicure, molto rapide da costruire e costano poco. Si chiamano prefabbricati perché sono già fabbricate in pezzi che basta assemblare come un grande gioco di costruzione. In un giorno la casa è pronta.
Ho detto a Cigri “ con i soldi che ho portato vorrei regalare una delle nuove case ad una famiglia senza tetto, qui nelle vicinanze in modo che tutti possano vedere la soluzione che tu hai trovato.

Così Cigri si è messo a pensare a chi potremmo dare la casa nuova. Se la diamo ad un povero ci saranno sempre degli altri più poveri che penseranno, “Perché non hanno dato a me? Io sono più meritevole, Cigri è ingiusto e aiuta prima i suoi amici”.

Così siamo andati a dormire con questo pensiero, ma durante la notte Cigri si è alzato per discutere con Masood e Nisab, e tutto d’un colpo, la soluzione gli è apparsa chiara.

La casa deve andare alla famiglia di Fayaz, e mi spiegò perché.

[/vc_column_text][vc_column_text]

< [previous] – [parent] – [next] >

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column width=”1/4″][/vc_column][vc_column width=”1/2″][vc_gallery type=”flexslider_fade” interval=”3″ images=”55054,55053″ onclick=”link_image” custom_links_target=”_self” img_size=”large”][/vc_column][vc_column width=”1/4″][/vc_column][/vc_row]