Profumo di fiera!

Allestimenti olfattivi per stand fieristici

cubo diffusore

L’impatto visivo dello stand in fiera non è più sufficiente. E’ necessario stimolare altri sensi, liberare le emozioni. Emozioni forti e positivi, istintivi, emozioni che solo l’olfatto può dare. Il quinto senso, l’olfatto fa vibrare di piacere e di curiosità.

Lo stand profumato è una rivoluzione culturale, cattura e attira il visitatore con fragranze che evocano appagamento, benessere, salute e che fanno nascere emozioni primordiali.

LA BONTA’ DEL PROFUMO CHE EMANA IL TUO STAND SIMBOLEGGIA LA BONTA’ DEL TUO PRODOTTO, DEL TUO SERVIZIO IN MODO MOLTO PIU’ CONVINCENTO DI LUNGHI DISCORSI

Puoi aggiungere questa nuova dimensione al tuo stand grazie ai nostri

DIFFUSORI PER ALLESTIMENTI OLFATTIVI

diffusore_aromi_fiere

Il diffusore ad ultrasuoni per grandi spazi

Per accogliere i tuoi visitatori come nessun’altro con profumi speciali, molto speciali, profumi fatti esclusivamente di essenze naturali biologiche, capace suscitare la curiosità e di risvegliare le emozioni positive dei ricordi d’infanzia, di vacanza, di gite in natura.

fiore_sasso

“Il diffusore “Fiore” per stand fieristici

QUALI SONO I VANTAGGI DELL’ALLESTIMENTO OLFATTIVO IN FIERA?

Mettiamo a disposizione delle aziende per i loro stand in fiera l’aromaterapia e la comunicazione olfattiva, capaci di influire sullo stato d’animo delle persone con i messaggi odorosi.
Il nostro allestimento olfattivo dello stand in fiera non si limita a diffondere odori gradevoli nell’ambiente ma s’inserisce nell’ambito di uno studio e di una strategia di marketing olfattivo personalizzato.

“La Via del profumo” si qualifica a questo servizio per la sua esperienza con gli oli essenziali naturali, usati sia per l’aromaterapia che per la “creazione” di profumi esclusivi, ma soprattutto per le sue ricerche pionieristiche sulla psicologia dell’olfatto e la comunicazione olfattiva.

Scopo dell’allestimento olfattivo

Lo scopo dell’allestimento olfattivo in fiera è prima di tutto quello di migliorare l’impatto dello stand sul pubblico, ma i vantaggi che ne derivano non si limitano a quest’aspetto. I risultati che ci proponiamo di raggiungere con l’allestimento olfattivo sono i seguenti:

Distinguere lo stand dagli altri

Lo stand allestito con l’aroma possiede una dimensione in più ed è percepito dal pubblico con un “senso” in più degli altri stand.

Comunicare il messaggio aziendale

Con le fragranze dell’aromaterapia diffuse nell’ambiente è possibile ottenere un effetto psicologico prevedibile sul pubblico sia per il loro effetto sul sistema nervoso (psico aromaterapia) che per la loro capacità di risvegliare emozioni collegate alle memorie olfattive (psicologia del profumo). Una fragranza elaborata secondo questi criteri per comunicare l’immagine dell’azienda attraverso l’olfatto è chiamata “logo olfattivo“.

L’immagine che l’azienda vuole divulgare in fiera viene rafforzata dal messaggio olfattivo. La fragranza che avremo elaborato secondo i principi della psicologia del profumo sarà l’emanazione olfattiva dell’azienda. La costruzione di questo logo olfattivo è eseguita dal profumiere in stretta collaborazione con il cliente e fa parte dello studio di marketing olfattivo.

Valorizzare il marchio

Uno dei principi di base della psicologia olfattiva è: la cosa che emana un buon odore è buona in sé. Il buon odore dello stand è inconsciamente associato alla bontà del prodotto o del servizio che esso propone.

Il semplice fatto che lo stand sia profumato è percepito dal pubblico come prova della capacità innovatrice dell’azienda. L’allestimento olfattivo, in quanto novità, è capace di promuovere un’immagine innovativa dell’ azienda anche in assenza di prodotti nuovi.

Aumentare le visite

La presenza dello stand in fiera è per gran parte un’operazione d’immagine e di promozione, il successo dello stand si misurerà in primo luogo dal numero delle visite. In questo contesto la capacità dello stand d’incuriosire e di stupire è un fattore importante. Il migliore modo per arrivare a questo risultato è di evidenziare la fonte della profumazione, cioè il diffusore e di dargli un aspetto attraente che simboleggia il prodotto o il servizio dell’azienda.

Convincere il cliente

Sappiamo oggi che alla base della decisione del consumatore il processo mentale della valutazione del prodotto non è decisivo. Lo è tanto meno quanto più la qualità dei prodotti in competizione è uguale. Il fattore emozionale è determinante invece nella decisione d’acquisto.

Il profumo, dopo la musica e le immagini è l’ultimo arrivato degli strumenti di comunicazione. E’ il più potente degli argomenti perché il messaggio olfattivo colpisce il centro stesso del sistema nervoso, il sistema limbico dove sono elaborate le nostre emozioni.

Come procediamo per “creare” una fragranza personalizzata?

1) Studio psicologico della situazione:

L’effetto degli odori dipende in gran parte dal contesto in cui sono sentiti e dalle caratteristiche del pubblico che li sente. Lo studio psicologico della situazione permette di determinare per ogni caso sia le fragranze adatte che il protocollo di diffusione che ne ottimizzerà l’effetto. Prenderemo in considerazione:

              a) L’azienda, il suo prodotto e il suo messaggio.

              b) Il pubblico, le sue caratteristiche e le sue aspettative.

              c) Lo stand, il suo allestimento e il suo collocamento all’interno del padiglione e della fiera.

Questo studio determinerà:

              a) Le fragranze adatte allo scopo prefissato, cioè gli ingredienti che comporranno il logo olfattivo.

              b) Il protocollo di diffusione, cioè il tipo, la posizione e la scenografia degli apparecchi di diffusione, l’intensità della profumazione e la sua modulazione nel tempo.

2) La composizione del logo olfattivo: In conclusione allo studio psicologico avviene la composizione del logo olfattivo. che è elaborata dal nostro compositore profumiere in tre versione tra le quali il cliente potrà scegliere.

 Richiesta informazioni (clicca qui)