Distillare un’isola – Turunj petit grain

Siamo tornati a Cipro Nord ed i fiori di Turunj arancio amaro  che abbiamo distillato un mese fa sono ora diventati dei piccoli frutti verdi. Li distilleremo insieme alle foglie per ottenere il prezioso olio essenziale di “Petit Grain“.

Adam, il pastore di Maulana, e Ibrahim, uno studente, sono i miei nuovi allievi di distillazione.

Otteniamo il materiale da distillare dal giardino di Sheikh Bahauddin.

Distillare è bello, piace a tutti, è alchimia, una sorta di primordiale magia buona: estrarre lo spirito vivente dalle piante aromatiche.

Quello che nessuno sa è che è così facile da fare, basta attenersi ai protocolli e tutto va liscio.

Hai solo bisogno di tre qualità: scrupolosità, attenzione e disciplina. Ibrahim è il primo ragazzo al quale io insegno distillazione.

Hajji Uthman dal Belgio è il nostro fornitore di dolci, ci porta la torta di mele da Cipro greca. È così grande che tutto vicino a lui diventa piccolo. Penso che lui potrebbe mangiare la torta da solo, ma io gli do solo un pezzo più grande di quello degli altri ospiti.

In 2 ore e mezza, il nostro distillatore da 50 litri ha prodotto solo 35 ml. di olio essenziale. È poco, ma ne valeva la pena, la fragranza è così buona che non abbiamo dovuto lasciare l’essenza a maturare neanche per un giorno,  è piaciuta così tanto alle donne italiane che ho dovuto preparare subito per loro 3 bottiglie del nostro “turunj Petit Grain” eau de parfum.

Il profumo è ora nel nostro negozio e può essere spedito agli amanti dei “profumi dei giardini di Maulana” in tutto il mondo.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *